testo e regia Manuela Cherubini da Accassuso di Rafael Spregelburd
interpreti Maurizio Bousso, Giulia Chiaramonte, Elena Lanzi,
Lisa Lendaro, Orietta Notari, Deniz Ozdogan, Laura Repetto,
Francesca Santamaria Amato, Chiarastella Sorrentino, Irene Villa

 

Rafael Spregelburd è uno dei giganti della drammaturgia mondiale. Autore, attore, regista, creatore di scritture sceniche che intrecciano paradossi metafisici e feroci verità, realismo magico e denuncia politica, l’argentino Spregelburd osserva il Sud America e l’Occidente con rara consapevolezza, intrecciata a sorniona ironia. I suoi testi, arrivati già da qualche anno in Italia soprattutto grazie al lavoro della regista Manuela Cherubini, sono altrettanti affreschi dell’umana, comica, tragedia. In Le solite ignote – adattato felicemente, sin dal titolo, a un contesto molto italiano – la vita di una scuola di periferia e del suo “corpo insegnante” viene messa in subbuglio dalla crisi economica. Tensioni interne, gelosie, ripicche, alleanze, frenesie e improbabili investimenti sono gli ingredienti che amalgamano un gustoso e feroce spaccato individuale e sociale.

 

Rafael Spregelburd è nato a Buenos Aires nel 1970, i suoi spettacoli sono stati rappresentati in tutto il mondo. L’italiana Manuela Cherubini (1973) ha adattato e messo in scena diverse sue opere, tra  cui la “teatronovela” Bizzarra (Premio Ubu 2010). I due hanno collaborato anche per Fine dell’Europa.