Razza di italiani!
Memorie di Ebrei nell’Italia fascista

di e con Giorgio Scaramuzzino
consulente storico Matteo Corradini

produzione Teatro dell’Archivolto

dagli 11 anni
scuola secondaria di 1° e 2° grado

Quando nel 1938 il regime fascista promulgò le leggi razziali, l’antisemitismo dilagò anche in Italia, dando origine a persecuzioni nei confronti della popolazione ebraica. Sappiamo che in tanti si prodigarono per mettere in salvo intere famiglie ebree, ma si tende a rimuovere il fatto che ci furono anche uomini e donne italiani che con le loro azioni favorirono il genocidio.
Razza di italiani! scava nella nostra storia, rintracciando le testimonianze di vittime e carnefici, affinché non si dimentichino fatti storici tragici, colpe di cui anche l’Italia si è macchiata, e allo stesso tempo si tengano sempre in mente due punti cardine dalla nostra Costituzione: l’articolo che vieta la riorganizzazione del disciolto partito fascista e quello che afferma l’uguaglianza di tutti i cittadini, senza alcuna distinzione di sesso, razza, lingua o religione.

#antisemitismo  #fascismo  #memoria

 

biglietti 6 euro
info e prenotazioni 010 6592 216  scuola@archivolto.it

 

Lo spettacolo viene proposto anche in serale il 27 gennaio (Sala Mercato ore 21)