Copertina libro Armeni
Giovedì 12 ottobre alle ore 17.30 alla Sala Mercato Ritanna Armeni presenta il suo libro Di questo amore non si deve sapere (Ponte alle Grazie 2015).
Il libro racconta la storia d’amore, nota a pochi, tra Inessa Armand e Lenin.

 

Donna attraente e appassionata, magnetica e vitale, pianista eccellente, poliglotta, rivoluzionaria, impegnata nella lotta per i diritti delle donne, sostenitrice del libero amore, madre di cinque figli e moglie di un ricchissimo industriale russo: questo è il ritratto di Inessa Armand, votata anima e corpo alla causa bolscevica. Anche se per molto tempo il regime sovietico ha fatto di tutto per tenerlo segreto, fu il grande amore di Lenin, oltre che la sua più fidata collaboratrice. Si conobbero a Parigi nel 1909, in un caffè dove si incontravano i rivoluzionari russi in esilio: il loro legame si nutriva dell’ardore politico, dell’ebbrezza di ideare e partecipare a un cambiamento storico epocale, ma anche di fascinazione, attrazione e tenerezza.
Inessa è sepolta per volere di Lenin davanti alle mura del Cremlino vicino a John Reed, ma è stata cancellata dai libri di Storia. Il capo della Rivoluzione non poteva essere macchiato dalla meschinità di un adulterio borghese. Ritanna Armeni, che ha seguito le sue tracce nelle poche testimonianze e biografie esistenti e ha ripercorso i suoi passi in Europa, ci restituisce la figura dolce e indomabile di una donna che più che al passato sembra appartenere al nostro futuro: inquieta e non catalogabile, piena di contraddizioni eppure integra nelle sue passioni, capace di amare perché libera, rivoluzionaria nel privato e nel politico.

 

L’incontro con Ritanna Armeni, promosso in collaborazione con Sportelli Consumatori in Rete – Assoutenti sede di Genova, sarà introdotto da Marina Toselli.
L’ingresso è libero.

 

Ritanna Armeni

Giornalista professionista ha condotto la trasmissione di La7 Otto e Mezzo, insieme a Giuliano Ferrara.
Ha lavorato come caporedattrice al periodico Noi donne, poi al Manifesto e nella redazione de L’Unità, a Rinascita e, ancora, opinionista sul quotidiano Il Riformista.
Nel 1998 è diventata portavoce dell’allora segretario di Rifondazione Comunista ed ex Presidente della Camera dei Deputati, Fausto Bertinotti, del quale ha curato, con Rina Gagliardi, il volume Devi augurarti che la strada sia lunga (Ponte alle Grazie 2009).
Ha pubblicato con Ponte alle Grazie La colpa delle donne (2006), Prime donne. Perché in politica non c’è spazio per il secondo sesso (2008).

Organizza il tuo evento nei nostri spazi

Location uniche e prestigiose per eventi di lavoro e convegni, un palco perfettamente attrezzato per ogni tipo di manifestazione culturale